Translate

lunedì 6 aprile 2015

La depilazione: eterno dilemma!

Con l'arrivo dell'estate la depilazione diventa uno dei momenti fondamentali per ogni donna! Ma qual è il metodo migliore? Certo, ciascuna di noi è diversa, abbiamo differenti soglie del dolore, diverse tipologie di pelle e pertanto non vi è un metodo in assoluto migliore rispetto agli altri. 







In questo post voglio solo stilare una mia classifica personale sui metodi depilatori più diffusi, perchè, al fine di estirpare i tanto odiati peli più a lungo e con meno dolore possibile, ne ho provate di ogni tipo!!
Comincerò da quello che secondo me è il metodo migliore, arrivando fino a quello che considero il peggiore!
E voi, quali metodi di depilazione preferite? Quali sono le vostre esperienze?

1. ceretta brasiliana: con questo non intendo la depilazione pressochè integrale di tutte le parti intime, ma un metodo abbastanza recente, molto simile alla ceretta ma, secondo me moooolto meno doloroso...tanto da permettere di farlo anche nelle parti più intime! L'ho scoperta dovendo subire il cesareo per la nascita della mia piccola ed essendo costretta a depilarmi completamente. E vi assicuro che si soffre davvero meno. Vi posto il link di un articolo di Elle su cui si parla di questo metodo:viene adoperata una cera che, una volta asciutta, assomiglia molto alla colla Vinavil secca (ci avete mai giocato ? Si rimuove dalle dita come una seconda pelle). Ci sono due versioni, una gialla, per gli arti e una bianca, al cocco, per le zone più delicate e soggette ad irritazioni. E' una ceretta più veloce, perchè si stende a grandi strati sulla gamba o dove si deve usare e poi si tira via a strisce: così si finisce prima. Asporta anche i peli più piccoli, quindi dura di più. E poi è meno calda, quindi più sopportabile per i nostri poveri capillari. La consiglio vivamente. Costa un pò di più rispetto alla ceretta normale. A Torino potete provarla presso il Centro Estetico Yesica.




2. ceretta araba: prendete succo di limone, miele, zucchero e acqua, mescolate et voilà..no, non è una ricetta, ma il metodo per fare la ceretta araba. In questo link vi spiegano come farla a casa, e in questo video vi fanno vedere come si fa in originale. Servono una certa abilità e pratica, tanto che io non potrei mai farla da sola, ma vado proprio da una estetista marocchina. Molto probabilmente è possible trovare questo servizio in tanti hammam. Trovo sia un metodo meno doloroso e più delicato: la "pallina" di zucchero usata non è calda, il miele e lo zucchero di per sè addolciscono la pelle. Unico svantaggio è che non prende i peli più piccoli, tuttavai prima della ceretta viene fatto un bello scrub con il sapone nero e il guanto rassoul, quindi la pelle risulta purificata ed emergono anche i peli incarniti.



3. ceretta classica: l'ho provata sia dall'estetista che a casa, tentando un fai da te con lo scaldacera. Ovviamente a casa costa meno, ma chi ha il coraggio di tirare via la benedetta striscia?? Il dolore c'è in ogni caso, sia che si usino cere cosidette delicate (rosa) o cere normali. Però è un metodo di depilazione che dura e alla lunga fa crescere meno i peli.





4. strisce depilatorie a freddo: decisamente no. Usate per braccia, gambe o quelle piccole sul viso, sui "baffetti". Decisamente no: sarà io incapace a scaldare le strisce fra le mani, ma mi restavano pezzi di cera sulla pelle e poi erano dolori a toglierli. Io ho provato quelle della Veet.



5. depilazione con luce pulsata: ormai quattro anni fa, complice un buono offerta su Groupon, acquistai delle sedute per la depilazione con la luce pulsata. In questo sito vi viene meglio spiegato di cosa si tratti. Prima di tutto non è giusto chiamarla depilazione definitiva, perchè i peli ricrescono. Tuttavia, in base alla mia esperienza crescono molto meno e meno "spessi", quindi un vantaggio c'è. Le sedute durano poche decine di minuti, viene trattata una piccola area alla volta (io feci il bikini e le ascelle e ammetto che nel primo ci fu una riduzione notevole, nelle seconde una quasi totale scomparsa...ma forse è anche merito delle cerette di anni ed anni...).Ormai i centri in cui ci sono offerte su questo tipo di depilazione sono moltissimi: il mio consiglio è di informarsi prima bene e fare un salto a vedere di persona il centro, se non altro per le condzioni igieniche e per il personale qualificato. Non spaventatevi se durante la seduta sentirete un odore di bruciato... è normale. Si avete un leggero pizzicore, un pò fastidioso, quindi proprio proprio indolore non è. 






6. depilazione laser: ammetto di non averla provata, quindi vi lascio il link al sito di Giorgiapril.




7. rasoio: decisamente no. Provati tutti i rasoi possibili: specifici da donna, da uomo, bilame, trilame, quadrilame, centolame!! Nulla, per me l'effetto è sempre lo stesso: pelle irritata, peli che ricrescono in giornata e più duri che mai. Alcune zone possono fare eccezione e solo in casi estremi: ascelle e braccia. O gambe, ma non più su. Ho usato il rasoio della Venus.



8. crema depilatoria: al pari del rasoio, ma con l'aggravante di essere un prodotto chimico per staccare il pelo. Decisamente comoda e veloce, non fa al mio caso per gli stessi motivi del rasoio.

9. epilatore: comprai il primo Silk Epil e su questo posso dire qualcosa; poi ne sono usciti altri tremila, uno che raffredda la parte per anestetizzare, uno con triple pinzette, insomma, di tutto un pò. In generale, meglio del rasoio perchè estirpa il pelo, ma che dolore!! Ovviamente tutto è soggettivo, una mia amica lo usava zona bikini senza battere ciglio. Io lo tengo in un cassettino remoto e dimenticato, quelle "scossette" che dava per staccare i peli me le ricordo ancora, meglio un unico strappo di cera. E poi mi crescevano i peli incarniti...